Cal e Anci,tolti 300 mln a ricostruzione

"Rimettete al centro dell'agenda politica il terremoto del Centro Italia che ha prodotto il 62% dei danni nelle Marche. Si tratta di un altro gravissimo errore del Governo dopo quello sul bando periferie". E' l'appello rivolto al Governo e ai parlamentari lanciato da Augusto Curti, Presidente del Consiglio delle autonomie locali e Sindaco di Force (Ascoli Piceno) e Maurizio Mangialardi, presidente di Anci Marche. "L'attuale Governo - denunciano - ha deciso di togliere 300 milioni di euro stanziati dal Governo Gentiloni alla struttura commissariale. Le risorse servivano - spiegano - a intervenire sui dissesti idrogeologici delle comunità colpite dal sisma: senza tali interventi non potrà esserci alcuna ricostruzione. Nell'ordinanza n.64 si approva solo una parte degli interventi del piano dissesti deliberato dal Comitato istituzionale in primavera". "A questo - proseguono - si aggiunge l'indifferenza per i 700 dipendenti assunti nei Comuni".

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Il Resto del Carlino
  2. La Nuova Riviera
  3. Cronache Fermane
  4. Cronache Fermane
  5. Cronache Fermane

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Altidona

    FARMACIE DI TURNO

      Nel frattempo, in altre città d'Italia...